giovedì 5 febbraio 2015

Love will tear us apart?

Chissà perché Ian Curtis aveva una così pessima reputazione. Forse perché a 10 giorni da San Valentino non aveva disposizione una scelta di mostri da regalare alla sua compagna.

Battute a parte, se la vostra idea di amore non disdegna di andare a braccetto con il macabro e il singolare, potreste fermarvi ad ammirare "What Death Can Join Together" e "Heart-Keeper".

Il primo è un collare dall'atmosfera decisamente dark, che ricorda e le mie primissime collezioni, in maglia di catena e una croce di filigrana, con un teschio decisamente realistico, un pulsante cuore in vetro e una boccetta di sangue teatrale, per non parlare dei cristalli incapsulati come fiori ancora in boccio. Un insieme di rozzo ed elegante, di antico e di moderno, di semplice e di elaborato per palati decisamente alternativi. Il nome evoca oscure regione dello spirito, ed è stato rubato alla splendida puntata di una goticissima serie televisiva (Penny Dreadful).  

Il secondo  è un collare semplice ma di un certo effetto, ancora in maglia di catena ma color bronzo, chiusa dietro da due moschettoni e che sul davanti presenta un grosso anello da cui pende una mano scheletrica che si appoggia su un cuore di vetro. Un'idea di amore ultraterreno, e un vago senso di possessione per una creatura dal tocco decisamente gotico. 





I think Ian Curtis would have a better opinion of love if he could have a monster to give to her Valentine. Out of jokes, lovers' day is just a few days away, and if your idea of romantic mixes with the scary and morbid, you might enjoy having a look at "What Death Can Join Together" and "Heart-Keeper".

The first is a chainmail choker with much gothic and darkness. Born to celebrate the atmosphere of my first collections, with a realistic skull connector, a filigree cross and a vial of fake blood, without forgetting the crystals with floral caps, it's indeed an eye-catching piece. It's a mix of rough and elegant, of ancient and modern, made for special tastes which enjoy both simplicity and research. Name was inspired by a beautiful episode of a famous horror-gothic TV serial (Penny Dreadful).

The second is still a choker, in bronze chainmail,  and celebrates a vague idea of eternal love and possession. Closed by two large clasps on back and with a large o-ring on front, with a skeleton hand hanging above a deep red glass heart bead: it gives a shiver and a taste of good old gothic. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.